Counter-Recruitment, Eŭropo, Mito de Utiloj, juneco

4 Novembre, Vidi Napoli E Poi Muori

Napoli aereo

de Manolo Dinnuci, novembro 5, 2019

Napoli, e non Roma, estis la 4 novembro en la centro della Giornata delle Forze Armate. Sul Lungomare Caracciolo sono sfilati 5 battaglioni. Ma il pezzo forte kaj estis la areo espositiva interforze, che ha richiamato per cinque giorni en Piazza del Plebiscito soprattutto giovani e bambini.

Essi hanno potuto salire a bordo di un caccia, guidare un elicottero with a simulatore di volo, ammirare un drone Predator, entrare in un carrarmato, addestrarsi con istruttori militari, per poi andare al porto a visitare una nave da assalto anfibio e due fregate missilistiche .

Unu granda «Fiera della milito» allestita kun preciza objektivo: ilo. Il 70% dei giovani che vogliono arruolarsi vive nel Mezzogiorno, soprattutto en Campania e Sicilia dove the disocupazione giovanile è del 53,6%, rispetto a una media Ue del 15,2%.

L'unico che offre loro una occupazione «sicura» è l'esercito. Dopo le selezioni, il numero di rekrutati risultas tamen inferiore a quanto necessario.

Le Forze armate hanno bisogno di più personale, poiché sono impegnate en 35-operacioj en 22-landoj, dall'Europa orientale ai Balcani, dall'Africa al Mezoriento kaj al Asia.

Sono le «missioni di pace» effetate soprattutto là dove la Nato sotto comando Usa ha scatenato, kun la aktiva partopreno dell'Italia, le guerre che han demolito interi Stati e destabilizzato intere regioni.

Per mantenido forze kaj armamenti adeguati - venu gli F-35 italiani schierati dalla Nato en Islanda, plejparte dalla Rai il 4 novembro - se elspezas en Italio, kun denaro publika, ĉirkaŭ 25 miliardi di eŭro annui.

Nel 2018 la spesa militare italiana è salita dal 13 ° all'11 ° posto mondiale, ma Usa e Nato premono per sia ulteriore kresko en funkcia soprattutto della eskalado kontraŭ la Rusujo.

Lo scorso giugno il governo Conte I ha «sbloccato» 7,2 miliardi di eŭro da aldono al spesa militare. Lo scorso ottobre, nell'incontro del premier col Segretario generale della Nato, il governo Conte II ha noto di l'impegno augmentare la spesa militare di 7 miliardi di euro a partir dal 2020 (La Stampa, 11 ottobre 2019).

Si sta così per pasare da unu spesa militado di ĉirkaŭ 70 milionoj da eŭro al giorno a una di circa 87 milionoj da eŭro al giorno. Denaro publika subtraho a investimenti produktivajn fondamentali, specie en regioj venos al Kampanjo, laŭ ridurre la disokupacio al komenco de tiu junulo.

Ben altri sono gli «investimenti» fatti al Napoli. Essa ha aĉetis un ruolo kreska kiel la sidejo de iuj plej gravaj komandoj Usa / Nato.

A Napoli-Capodichino ha sede il Comando delle Forze navali Usa en Eŭropo, agli ordini di un ammiraglio statunitense che ordo al ĉiuj tempo tempo le Forze navali Usa per la Afrika kaj la Forza kungvidita Alleata (Jfc Napolo) kun kvartalo ĝenerala al Lago Patria ( Napoli).

Ogni due anni il Jfc Napolo alprenas la komandon de la Forza respondo Nato, una forza congiunta per operazioni militari nell '"area di responsabilità" del Comandante Supremo Alleato en Eŭropo, che è sempre un generale Usa, e «al di là di tale area ».

Nel quartier generale di Lago Patria è in function dal 2017 l'Hub di direzione strategia Nato per il Sud, centro di intelligence, ossia di spionaggio, koncentrita pri Mezorienta kaj Afriko.

Dal comando di Napoli dipende la Sesta Flotta, kun bazo a Gaeta, che - informo la vice-ammiraglia Usa Lisa Franchetti - opero «dal Polo Nord fino al Polo Sud».

Questo è il ruolo di Napoli nel quadro della Nato, difinita dal prezidanto Mattarella, nel messaggio del 4 Novembre, «alleanza alla quale sempre troveblas elektita kontribuado, tutela della pace nel contesto internazionale, a salvaguardia dei più deboli e oppressi e dei diritti umani ».

Lasi Respondon

Via retpoŝta adreso ne estos publikigita. Bezonata kampoj estas markitaj *

*

Tempo limo estas elĉerpita. Bonvolu reŝargi CAPTCHA.

Ĉi tiu retejo uzas Akismeton por redukti spamon. Lernu, kiel via komento datiĝas.